Novità sulla detassazione dei premi di risultato

Novità sulla detassazione dei premi di risultato


La detassazione dei premi risultato è inclusa nelle Legge di Stabilità di 2016 e prevede che i lavoratori interessati debbano possedere un reddito annuo non superiore a 50.000 euro. Tale reddito va considerato al lordo della quota su cui è stata applicata l'imposta sostitutiva del 10%. Non si conteggiano, inoltre, eventuali redditi a tassazione separata o redditi diversi da quelli di lavoro dipendente.

A differenza del passato, l'agevolazione si applica solo alla retribuzione che è corrisposta a titolo di “premio” e non ad altre somme connesse alla gestione del rapporto di lavoro e legate alla produttività, come gli straordinari.

La norma inoltre parla di gradualità del premio in base al raggiungimento proporzionale del risultato e di premio dall'ammontare variabile.

Oggi, 16 maggio 2016, é stato pubblicato nel sito del Ministero del Lavoro il decreto interministeriale 25 marzo 2016, attuativo dell'art. 1, commi da 182 a 191, L. n. 208/16, il quale disciplina l'erogazione dei premi di risultato e la partecipazione agli utili di impresa con tassazione agevolata.

Per conoscere tutti i dettagli della norma sulla detassazione dei premi di risultato vi invitiamo all'evento “Più crescita, meno costi del lavoro” che si terrà il 26 maggio a Mira, presso la Banca del Veneziano.

imprenditrice