Quando l'atteggiamento burbero del superiore non è mobbing?

Quando l'atteggiamento burbero del superiore non è mobbing?


La Corte di Cassazione ha stabilito che il comportamento aggressivo del superiore non è mobbing, se egli è impeccabile sul lavoro. Il risarcimento dell'eventuale danno richiesto dal dipendente è escluso se si tiene conto delle testimonianze dei colleghi e del personale di staff, che possono testimoniare gli atteggiamenti burberi e ostili del superiore indirizzati nei confronti di tutti e non di un determinato dipendente. Può scagionare il superiore anche il giudizio positivo unanime dei dipendenti riguardo le sue capacità professionali.