Licenziare un dipendente per esubero di personale: le novità

Licenziare un dipendente per esubero di personale: le novità


La Cassazione ha stabilito che è possibile licenziare per esubero di personale anche se non vi è crisi aziendale. È legittimo, dunque, il licenziamento economico del lavoratore che risulta in esubero dopo una riorganizzazione aziendale.

Attenzione però: la riorganizzazione deve essere effettiva e il licenziamento deve essere una conseguenza cronologica e logica della revisione dell’organico. Riorganizzazione che può essere avviata anche se l’azienda ha utili in bilancio e non vi è crisi aziendale.

Infine, resta sempre illegittimo il licenziamento di un dipendente con il fine di sostituirlo con un altro meno retribuito.

Vuoi approfondire l’argomento? Leggi l’articolo di sul blog di Riccardo Zanon.