Quando è legittimo il licenziamento per danno potenziale all’azienda?

Quando è legittimo il licenziamento per danno potenziale all’azienda?


Il licenziamento per danno potenziale all'azienda è legittimo quando il lavoratore compie atti espressamente vietati. Inoltre egli dovrebbe evitare di compiere quelle azioni che per loro natura e per le possibili conseguenze sono in contrasto con i doveri connessi al suo inserimento nella compagine aziendale. Tra questi vi sono tutte quelle attività contrarie agli interessi del datore di lavoro che, potenzialmente, possono produrre danno.
Tali norme sono state stabilite dalla Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, con la sentenza n. 3739 del 13 febbraio 2017.