News

Cooperative: ispezioni straordinarie in corso

Il Ministero del Lavoro ha avviato un’attività di ispezione straordinaria volta ad accertare l’esistenza dei requisiti mutualistici nelle cooperative. Gli ispettori potranno convocare, sentire, informalmente e acquisire le dichiarazioni di tutti i soggetti coinvolti nell’attività, comprese quelle di terzi. Un’attività ispettiva che negli anni sembrava essere sospesa, ora riprende importanza. Certificazione e Asse.Co. possono essere» leggi tutto

La differenza tra licenziamento ed esclusione del socio nelle cooperative.

La Corte di Cassazione nella sentenza 2802/2015 afferma che nell’ambito di un rapporto di lavoro in cooperativa, la delibera di esclusione da socio lavoratore é sufficiente a determinare l’automatica estinzione del rapporto di lavoro, producendo la cessazione di entrambi i rapporti, sociale e lavorativo, senza la necessità di irrogazione di uno specifico atto di licenziamento..Il» leggi tutto

Criteri di individuazione dei C.C.N.L. comparativamente più rappresentativi

Il Tar del Lazio, con sentenza 8865/2014, nel respingere il ricorso presentato dall’UNCI e dalla CONFSAL per la richiesta di annullamento della  circolare del Ministero del Lavoro dell’1 giugno 2012, concernente i criteri di individuazione dei C.C.N.L. comparativamente più rappresentativi, ha chiarito che in caso di pluralità di contratti collettivi intervenuti per la medesima categoria,» leggi tutto

Capitolo 8.1: La certificazione del regolamento interno delle cooperative

Commissione di certificazione del regolamento interno delle cooperative L’art. 8 del Decreto Ministeriale offre una disciplina amministrativa all’art. 83 del D. L.vo n. 276/2003 ribadendo che è possibile la certificazione dei regolamenti interni delle società cooperative concernenti la tipologia dei rapporti di lavoro in essere o che si intendono attuare con i soci lavoratori. Il» leggi tutto

Capitolo 8.2: la certificazione del regolamento interno delle cooperative

In sede di regolamento interno possono essere previsti vari modelli regolatori della prestazione di lavoro, però si ritengono incompatibili con la figura del socio lavoratore e quindi non certificabili in seno al regolamento interno della cooperativa i rapporti relativi a: prestazioni occasionali di tipo accessorie, escluse dalla L. 142/2001; rapporti di associazione in partecipazione. Sussiste» leggi tutto

Capitolo 9 – La competenza per la certificazione del regolamento delle cooperative

La competenza a certificare l’atto di deposito del regolamento interno delle società cooperative era inderogabilmente attribuita alle specifiche commissioni istituite presso specifiche commissioni istituite presso la provincia. Il Collegato lavoro ha abrogato la norma che attribuiva inderogabilmente a tali commissioni la possibilità di certificare il deposito del regolamento interno, abilitando ogni commissione a tale tipo» leggi tutto